Federica Arena

Federica Arena

Influencer Marketing

Come funziona Instagram?

come funziona Instagram

Come funziona Instagram? La guida per principianti

Come funziona Instagram? In questi giorni, sembra che tutti dai più giovani ai meno giovani, abbiano voglia di utilizzare il famoso social network Instagram. Dopotutto, ci sono quasi 1 miliardo di utenti attivi mensili che condividono contenuti sull’App ogni giorno! Per quanto sia popolare Instagram, ci sono ancora alcune persone che semplicemente non lo capiscono.

Influencer Marketing

Che cos’è Instagram

Che cos'è Instagram

Cos’è Instagram: Facciamo una rapida introduzione

Simile a Facebook o Twitter, chiunque crei un account Instagram ha un profilo e un feed di notizie. Quando pubblichi una foto o un video su Instagram, viene visualizzato sul tuo profilo. Gli altri utenti che ti seguono vedono i tuoi post nel loro feed. Allo stesso modo, vedi i post di altri utenti che segui. Dunque: Che cos’è Instagram? Instagram è come una versione semplificata di Facebook, con un’enfasi sull’uso mobile e la condivisione visiva.

50 Sfumature di InstagramInfluencer Marketing

Profilo Instagram perfetto per aumentare le interazioni

Profilo Instagram Perfetto

Case Study di @sarafilippiii

“Ciao! Mi chiamo Sara, ragioniera sulla carta e impiegata amministrativa nella vita. Passo 40 ore alla settimana sommersa da fatture, email e crediti da recuperare. Che noia, direte. Ma devo ammettere che il mio lavoro mi piace molto.

Ho da sempre amato la fotografia e il mio primo profilo Social l’ho aperto nel lontano 2009 quando esistevano solo Netlog (ve lo ricordate?) e Facebook.
Sono approdata su Instagram relativamente tardi, ma ora è l’unico Social che per me conta davvero. 

L’ho sempre utilizzato per condividere foto della mia quotidianità, senza un particolare obiettivo e senza particolare impegno, fino a quando, a Novembre 2019, mi sono imbattuta nel profilo di Federica. 
Ho preso il telefono, ho girato il link al mio fidanzato e gli ho scritto “da oggi lei diventa senza dubbio la mia Content Creator preferita!”. 

Da quel giorno, ho sentito un grande bisogno di cambiare il mio modo di approcciarmi ad Instagram provando a creare anche io qualcosa che potesse suscitare, anche solo in parte, quell’effetto “WOW!” che ho provato io quando ho visto le fotografie di Federica per la prima volta.”

Scegliere una propria nicchia su Instagram

“Ho capito fin da subito che mi sarei voluta concentrare sul mondo travel, altra mia grandissima passione fin da quando ero piccolina.

A Gennaio 2020, durante un viaggio a Praga, prendendo ispirazione proprio da Federica, ho creato il mio primo IGTV con transizioni, musica e un po’ di creatività. 
Purtroppo da lì a poco è scoppiata la pandemia e quindi la mia voglia di fare e sperimentare è stata bruscamente bloccata fino a quando, a Giugno 2020, sono potuta andare inaspettatamente in ferie. 

Durante la mia vacanza ho voluto accompagnare alle fotografie una caption che potesse rendere partecipi le persone che si imbattevano nei miei post iniziando così a mettere le basi per creare una Community, la mia Community.

Le cose iniziavano pian piano a muoversi, i commenti ad aumentare e, complice il mare cristallino della Puglia, notavo che i miei contenuti stavano piacendo sempre di più.

Tornata a casa ho però realizzato che la mia mancanza di creatività – è proprio una cosa che non fa parte di me – poteva essere un grosso impedimento e quindi ho avuto un momento di stallo.

È proprio a quel punto che torna in gioco Federica.

Seguendo le sue stories sono venuta a conoscenza che sul suo sito internet fosse possibile acquistare delle consulenze e quindi, inutile dirlo, non ho esitato nemmeno per un attimo.”

Instagram ad Hoc? Ok, ci sto!

“A Novembre 2020 ho acquistato quindi il suo servizio “Instagram ad Hoc” che mi ha permesso di fare una call solo io e lei. 

Che dire, è stata la svolta.

C’era la necessità che io emergessi e mi differenziassi dai miei competitors per avere un profilo Instagram perfetto per aumentare le interazioni.

È proprio qui, grazie a lei, che nasco io come Viaggiatrice part-time, un nome che mi caratterizza appieno.” 

Il Profilo Instagram di @sarafilippiii oggi

Dall’ottimizzazione del profilo Instagram, ai contenuti creativi, alle collaborazioni

“Ho ricevuto inoltre dei preziosissimi consigli su come ottimizzare la mia bio, le mie storie in evidenza e ho appreso qualche trucchetto del mestiere.

A fine mese ho partecipato al Webinar “I follower non contano: collaborare si può”, grazie al quale ho creato il mio Media Kit e la mia email di presentazione da inviare alle varie aziende o strutture per instaurare delle collaborazioni.

Ultimo servizio acquistato, è stato il Webinar “Contenuti creativi che attirano l’attenzione su Instagram” che si è svolto a Gennaio 2021. Due ore e mezza preziosissime, ricche di spunti, consigli, tutorial, idee e trucchi per rendere accattivanti i propri contenuti.”

Grafico della crescita di @sarafilippiii da Novembre 2020

La chiave per crescere e creare un profilo Instagram perfetto

“Sono passata da 2.8k followers a 3.5k, crescendo di circa 700 followers in meno di 5 mesi e riuscendo finalmente a creare una community che apprezza, condivide e commenta davvero ciò che propongo.

Non è necessario avere un profilo “enorme” in termine di seguaci per poter raggiungere dei risultati soddisfacenti e io in questi mesi l’ho capito.
È con passione e dedizione che si cresce.

Prima di iniziare il mio percorso con Federica il mio ER (Engagement Rate) era a 21%, con una media di 550 likes alle foto e poco più di 30 commenti.

Oggi, il mio ER è a quasi 30%, ho una media di 877 likes e di 171 commenti a foto.”

L’Engagement Rate è il tasso di coinvolgimento, il rapporto percentuale tra il volume di interazioni generate da un contenuto e il numero totale di visualizzazioni del contenuto stesso.

Engagement Rate di Sara prima e dopo la Consulenza e i Webinar

“Se a Novembre mi aveste mostrato questi dati dicendomi che qualche mese dopo sarebbero stati i miei, ci avrei creduto? Assolutamente no, non mi sarei mai aspettata una crescita di questo tipo. 
Ogni volta che ricevo feedback positivi di persone che si congratulano con me per ciò che propongo ancora non ci credo. Eppure è proprio così e io non potrei esserne più felice.

Purtroppo la pandemia ci ha limitati e ci limita ancora molto e chi, come me, crea contenuti inerenti al mondo travel si è trovato in grandissima difficoltà.

Sono però dell’idea che non bisogna mai abbattersi, e questi mesi chiusi tra le mura di casa e nei confini della mia Regione mi hanno permesso di trovare il tempo di formarmi, di imparare e di prepararmi al meglio per quando, finalmente, potremo tornare a scoprire il Mondo in tutta la sua bellezza.”

Sara è davvero un esempio, l’esempio di un ragazza che non si è mai abbattuta, nonostante gli ostacoli, e ha deciso di inseguire i suoi sogni a spada tratta.

Tutto il lavoro che abbiamo fatto insieme l’ha portata ad avere una Community fortissima e sempre interessata ai contenuti che condivide, ma soprattutto ad avere un profilo Instagram perfetto per aumentare le interazioni.

Se vuoi ottenere gli stessi risultati di Sara, nell’ultimo Webinar “Profilo Instagram Perfetto: dalla strategia all’estetica”, troverai in primis tutte le informazioni, gli strumenti e i passaggi da fare per avere un profilo ottimizzato, per essere memorabile agli occhi dell’utente che sarà in grado di capire in pochi secondi chi sei, cosa fai e perché dovrebbe seguirti

50 Sfumature di InstagramInfluencer Marketing

Guadagnare con Instagram collaborando con meno di 1000 follower

Guadagnare con Instagram

Guadagnare con Instagram collaborando con le aziende con meno di 1000 follower è possibile, basta ottimizzare il profilo, essere costanti e seguire un piano editoriale efficace.

Case study di @unavalentinamariani

“Avevo il bisogno di farlo.
Lo dovevo a me stessa.
Iniziare questo percorso.
Un percorso per me, per farlo percorrere a quella Valentina che si era un po’ persa.
E per ricordare a me stessa che anche io ho delle passioni, ma soprattutto che meritavo di seguirle.

Partiamo dallo scorso 16 novembre.
Dopo aver rimuginato tanto, ho deciso di iniziare un nuovo percorso che prevedesse la ripresa del mio profilo Instagram, profilo che fino a quel momento era stato utilizzato per puri scopi personali.

Ho scritto a Federica, certa che sarebbe stata un’ottima guida, sia nel mondo di Instagram che fuori.
Ho subito visto in lei una ragazza cazzuta, sensibile, determinata e molto intraprendente, perfetta per me.

All’inizio, quando non sai da dove partire o non sai come convertire le nozioni in risultati concreti, ho pensato che affidarsi ad una Instagram Strategist potesse essere la soluzione migliore, in quanto può aiutarti a delineare il tuo percorso, la tua strategia e lavorare sul tuo Personal Brand.

Dopo la prima call ho ricevuto la sua mail per iniziare a svolgere i primi compiti che ho portato a termine in 3 giorni: il primo ho pianto, il secondo giorno mi sono incazzata, il terzo ho svolto il lavoro.”

L’aumento dell’Engagement Rate (ER) di Valentina

Quando ho conosciuto Valentina ho capito sin da subito che con lei avrei fatto un percorso piuttosto intenso: è una ragazza tanto dolce quanto insicura. Partire da zero non sarebbe stato semplice per lei, ma io sono sempre stata certa delle sue capacità, soprattutto della sua motivazione.

Infatti, in questi 4 mesi la sua costanza è stata ripagata dapprima da ottimi risultati in termini di Engagement Rate e quindi interazioni che sono diventate sopra la media.

Engagement Rate di @unavalentinamariani dopo la coaching

Valentina non aveva mai fatto stories parlate, il giudizio del paese in cui vive la torturava, la paura di essere presa in giro la bloccava. Così, abbiamo iniziato a lavorare duramente non solo sul suo profilo ma anche su di lei.

“Federica nel percorso mi ha capita fin da subito, ha avuto la delicatezza e la dolcezza di entrare in punta di piedi nella mia vita e riordinare le mie idee scoprendone punti forti e punti deboli.

Non ho mai visto questo percorso come un obbligo o un dovere ma sempre un arricchirsi, un confrontarsi, una formazione senza mai sentirmi a disagio o fuori luogo.
Se scegli una coach come lei, tutto quel lavoro ti sembrerà così bello, spontaneo e mai banale.
Mi ha trasmesso grinta, entusiasmo, motivazione e l’importanza del formarsi e del mettersi in gioco.

Alla fine del primo mese di percorso, le ho chiesto se avesse tempo e modo di continuare a seguirmi per sentirmi più sicura. E così acquistai un’altra coaching.
Il regalo più grande che potessi farmi.”

Da dove siamo partite

Siamo partire da 0.
Foto profilo, biografia, feed, rubriche che potessero esprimere al meglio chi volevo essere e soprattutto cosa volevo trasmettere e condividere.
Ho iniziato a scrivere i primi post, a creare un piano editoriale, buttando dentro tutte le mie idee, che abbiamo organizzato e studiato insieme per potermi esprimere al meglio.

Il mio profilo prima era esteticamente disarmonico, senza un preciso obbiettivo, colori e parole sparse qua e là senza un senso, una storia da raccontare…”

Con Valentina siamo partite dall’ottimizzazione del profilo, definendo innanzitutto la sua identità ma soprattutto la sua nicchia, per comprendere meglio il target di riferimento.

Profilo Instagram di Valentina prima e dopo il Coaching

Dopo averle creato una moodboard che ha apprezzato, abbiamo lavorato poi sulla definizione di un piano editoriale efficace che fosse in grado di bilanciare i contenuti in base al grado di coinvolgimento degli utenti, una community ancora piccola ma che poteva essere davvero riscaldata.

Abbiamo migliorato il suo profilo, facendo un cambiamento drastico. Da un profilo disarmonico ha ottenuto un profilo Instagram armonico ed omogeneo, creando un filtro che potesse racchiudere tutta la sua essenza vintage.

“Ad oggi mi trovo a scrivere, scattare foto ed organizzarle con un senso preciso, apportando tutte le ricchezze che Federica mi ha donato.

Il nome “la creatrice di emozioni” è stato scelto per esprimere il focus della mia vita e di ciò che volevo condividere con gli altri: emozioni quotidiane, consigli per rendere speciali dei momenti, recupero di oggetti vintage ecc… perché da un semplice e piccolo gesto, se lo vuoi, puoi trarne atmosfere ed emozioni uniche e magiche, basta volerlo, basta avere l’atteggiamento giusto.”

Dove siamo arrivate

Valentina non appena ha terminato il suo percorso di Coaching ha ottenuto il suo primo risultato concreto, grazie all’ottimizzazione del suo profilo Instagram, grazie alla costanza ed alla sua presenza.
È riuscita a guadagnare con Instagram collaborando con meno di 1000 follower!

Cambiamento del feed Instagram di Valentina: prima e dopo il Coaching

“Dopo circa 3 mesi (2 dei quali trascorsi a lavorare con Federica) arriva la prima richiesta di collaborazione pagata da un brand americano di gioielli, come una patata bollente ho girato il messaggio a Federica, abbiamo valutato insieme e ho deciso di accettare.

Ad oggi ho un sogno grande che per ora è nel cassetto ma che sembra sempre più vicino. Ho imparato grazie a Federica che nella vita l’atteggiamento che assumi cambia le cose e lei mi ha presa per mano e mi ha guidata nel percorso per arrivare non solo ad avere un atteggiamento positivo ma anche dei veri e propri risultati con i quali posso dire di riuscire già a ripagarmi un mese di coaching con meno di 1000 follower”.

Se anche tu vuoi guadagnare con Instagram collaborando con meno di 1000 follower, prenota il tuo percorso di Coaching o parti dal webinar I follower non contano: collaborare si può!

50 Sfumature di InstagramInfluencer Marketing

10 Trend del 2021 che devi conoscere se vuoi crescere su Instagram

10 trend 2021 Instagram

Per cominciare l’anno nel migliore dei modi e provare a crescere su Instagram perchè non iniziare a studiare tutti i 10 Trend Instagram che caratterizzeranno questo nuovo anno 2021?

Analizzare e studiare i Trend per tempo ti aiuterà non solo a capirne di più e a conoscerne la sua evoluzione, ma anche a prendere ispirazione, cavalcare l’onda e posizionare il tuo profilo come uno di quelli sempre sul pezzo.

Molti di questi Trend, se utilizzati nel modo corretto, ti porteranno ad avere un profilo Instagram davvero efficace e ti permetteranno di aumentare il traffico.

Ecco a te i trend Instagram del 2021 che devi assolutamente conoscere:

1. Instagram Reels

Instagram sfida TikTok con i Reels

Via libera a tutti i videomaker, Instagram Reels prenderà sempre più piede. Ci sarà sempre più spazio per video con transizioni creative e dinamiche, video che Instagram non tarderà a premiare con traffico anche a distanza di tempo dalla pubblicazione.

Era circa luglio 2020 quando si è iniziato a sentire che TikTok sarebbe stato “limitato” in alcuni paesi.

Agosto 2020: Instagram annuncia una nuova funzionalità: i Reel! Coincidenze? Io non credo.
Basti pensare che in concomitanza del lancio di Reels, TikTok ha subito un forte calo di nuovi iscritti.

Prima l’India e poi le minacce degli Stati Uniti di bandire TikTok, non lasciano alcun dubbio: ecco perchè Instagram Reels si prospetta un Trend sempre più in crescita.

Insomma, la nostra amata piattaforma è degna rivale di TikTok e ci darà tanto spazio (organico) per conquistare la nostra community. 

Questo strumento potrebbe essere uno dei trend del 2021 più promettenti per provare a crescere su Instagram.

2. Instagram LIVE

Io LIVE, tu LIVE, egli LIVE. Tutti intervistatori e intervistati. Si prevede un anno di LIVE interessanti, uno strumento in passato sottovalutato che sembra essere sempre più utilizzato.

In quarantena, periodo in cui c’erano più live che stories, Instagram Live ha avuto un picco del 70% in un solo mese, trend sicuramente in crescita anche nel 2021.È oltretutto un ottimo modo per aumentare il traffico del proprio profilo Instagram, intervistando colleghi, professionisti stimati o amici.

3. Instagram Stories

Chi ancora non usa le IG Stories? Dal “ma cosa sono queste storie” al “da domani non posto più, solo storie” è un attimo.

Effettivamente le IG Stories sono un portento! Immediate, accattivanti (se ben fatte) e un’ottimo strumento per avvicinarsi alla propria community.

Nel 2021 saranno lo strumento per eccellenza dell’Influencer marketing perchè avvicinano l’utente al brand in modo molto più efficace!

Ah dimenticavo: I sottotitoli sono /es•sen•zià•li/

4. Post Carosello

Post Carosello informativo: un esempio di @ninjalitcs

Signore e signori date ora un caloroso benvenuto a quello che si prospetta essere uno dei Trend principali di questo 2021: i post Carosello per la condivisione di contenuti divulgativi e informativi.

Se utilizzati nel modo corretto sono lo strumento giusto per attirare l’attenzione dell’utente e generare più interazioni. 

Un utente su cinque sceglie questo formato per pubblicare su Instagram.

5. Instagram Shopping

Non so voi, ma io ormai uso Instagram non solo per farmi ispirare, spesso, grazie anche all’aiuto di Influencer e Content Creator, scovo tantissimi prodotti interessanti.

Si prevede infatti che la funzione “acquista” di Instagram sarà un trend del 2021.

Perchè non acquistare direttamente dall’app ciò che ci piace? 

«Il 70% dei consumatori online usa Instagram per scoprire nuovi prodotti, mentre circa 130 milioni di utenti cliccano su post acquistabili ogni mese» [Facebook]

6. Instagram TV (IGTV)

Se nel 2020 eri uno YouTuber, nel 2021 non potrai ignorare IGTV.

Con la monetizzazione delle IGTV, Instagram sicuramente riuscirà a creare traffico da YouTube sulla nostra piattaforma del cuore. Ma non solo, su IGTV potrai salvare tutte le Live che farai (tieni bene a mente il punto due!) e rendere il contenuto disponibile anche a chi non ha potuto seguire la diretta. Che la trasformazione in un vero IGTVer abbia inizio!

7. Più autenticità in IG caption e post

Se negli ultimi anni Instagram era sommerso da scatti super creativi in luoghi magici e da sogno, probabilmente anche a causa della Pandemia globale, la nostra amata piattaforma avrà la tendenza a tornare alle origini.

Verranno sottolineate ancora di più tematiche sensibili,challenge per mostrare la normalità e la quotidianità.

Insomma, la creatività nell’ultimo periodo era diventata un po’ una moda per alcuni che questo nuovo anno prenderanno finalmente un po’ di pace.

8. Forte incremento dell’Influencer Marketing

Instagram è la piattaforma preferita per campagne di Influencer Marketing

L’Influencer Marketing (IM), già ormai da qualche anno, utilizza sempre di più la nostra piattaforma preferita come canale di comunicazione e sponsorizzazione.

Instagram, grazie ai suoi strumenti, permette al brand di avvicinarsi molto di più, rispetto ad altri canali di comunicazione, al consumatore con costi decisamente più vantaggiosi.

Ecco spiegato perchè nel corso dei prossimi anni è previsto un aumento esponenziale del budget previsto per le campagne di Influencer Marketing, pari a 15 miliardi di dollari.

Ricorda però che è molto importante che le aziende con cui scegli di collaborare rispecchino i tuoi valori e siano credibili per la tua Community: sarà proprio questo l’elemento che ti permetterà di avere collaborazioni efficaci!

9. User Generated Content

Hai mai sentito parlare di User Generated Content? Forse no, ma ti stupirò: sicuramente lo hai fatto o lo stai facendo! Gli UGC sono semplicemente contenuti creati dagli utenti, che generano un ampio coinvolgimento sui social e apportano grande valore all’azienda o al Brand.

Sono importanti perchè convincono gli altri utenti e ispirano loro fiducia: grazie all’utilizzo di strumenti come i Reels, i Brand potranno ispirare i proprio followers a creare contenuti creativi, partecipare a challenge e, in cambio, avranno contenuti gratuiti di valore.

10. Multicanalità

Multicanalità: non solo Instagram

Eccoci arrivati all’ultimo trend, forse il più difficile da inserire nella tua strategia online: l’essere presente in più canali. Instagram, Facebook, Pinterest, Youtube, LinkedIn ma non solo: stanno diventando sempre più importanti i Podcast, le newsletter ed i gruppi Telegram.  

L’importante però non è solo essere presenti, ma farlo bene e in modo strategico, scegliendo i canali che possono rappresentare meglio il tuo Brand o Personal Brand, in base ai tuoi obiettivi.

Se utilizzi altri canali social in sinergia, puoi portare traffico sul tuo profilo Instagram. Per esempio, avevi mai pensato di inserire il link del tuo profilo in un pin di Pinterest?

Instagram: la tua arma vincente nel 2021

Adesso che conosci i 10 Trend del 2021 per provare a crescere su Instagram, sai come impostare il tuo Piano Editoriale per rendere più efficace il tuo profilo Instagram e raggiungere più persone (= crescere!). Non ti resta che metterti alla prova 🙂

Ps.: Ammetto che rileggendo mi sembro Paolo Fox che legge i 12 segni zodiacali ed il loro oroscopo alla vigilia del nuovo anno! Per info e prenotazioni per lettura mano, tarocchi e carte visita il www.itarocchidifederica.it

50 Sfumature di Instagram

Come differenziarsi su Instagram: il primo passo per convertire

Differenziarsi su Instagram

Differenziarsi su Instagram è possibile, basta mettersi in discussione.

Case Study di @jessicalovivo

“Ciao! Mi chiamo Jessica e sono un neo Architetto Iunior con una passione sfrenata per i social network. Ho sempre avuto a che fare con il mondo dei social “dai tempi di Facebook e Tumblr” ma dal 2013 mi sono definitivamente trasferita su Instagram perdendo la community che avevo costruito nel tempo sulla mia pagina Facebook.

Scorro la gallery di Instagram e ripercorro il mio percorso fino ad oggi. “Cos’è cambiato in questi ultimi mesi?” mi chiedo. Apparentemente, dando uno sguardo veloce ai post, sembrerebbe niente. In realtà è cambiato tutto.

Potrei tracciare una linea immaginaria pre e post 15 aprire 2020, giorno in cui ho deciso di scrivere a Federica.”

Il profilo di Jessica

Mettersi in discussione è ciò che ha fatto @jessicalovivo scegliendo il servizio di Coaching “Content Creator Level PRO”.

“Durante il lockdown ho rilevato un aumento di followers che mi ha portata a voler creare contenuti da postare, ho archiviato le foto natalizie che erano lì a ricordarmi che non postavo da tempo ed ho iniziato a farmi venire idee per foto casalinghe.

I post venivano apprezzati, cavalcavo l’onda seguendo la “moda aesthetic” del momento. Mi piaceva quello stile, ci rivedevo una parte di me, ma sentivo che ne stavo accantonando un’altra. “Se posto la foto con la tazzina di caffè e Vogue non posso di certo mettere quei bei flatlay pieni zeppi di cose che mi divertivo tanto a fare”.

Ero finita in un limbo.

Ho scritto a Federica ed una delle prime domande che mi ha posto è stata “Cosa fai su Instagram? Qual è il tuo obiettivo?”. Dopo quella domanda sono passata dall’avere dubbi su cosa postare ad aver un dubbio ancora più grande “Ma io, cosa ci faccio su Instagram?”. “

Avere chiaro il proprio obiettivo

Avere chiaro l’obiettivo e la mission del tuo profilo, ti aiuta a capire come poterti differenziare e a definire la tua identità.

“Mi guardavo indietro e vedevo post esteticamente carini, un discreto numero di like, qualche commento da persone sempre diverse. Vedevo collaborazioni scambio merce con brand importanti come Dior, Cluse, Coca Cola, eppure, paradossalmente, non vedevo la cosa più importante: Jessica.

Mi ero costruita un mondo in cui “@x_moonandback” (il nickname che avevo fino a Ottobre) non era altro che una ragazza a cui piaceva fare foto, modificarle, ricevere qualche prodotto gratis e like come apprezzamenti. Ma questo non era proprio quel che si dice “avere un obiettivo”. 

Questa mia passione nel fare foto era fine a se stessa, non mi avrebbe portata da nessuna parte. Certo, forse avrei continuato a collezionare orologi, che per quanto mi piacessero, rimanevano lì nel portagioie, ma non mi avrebbe portata a vedere Instagram come qualcosa di più che un “bell’album di fotografie”.

Dopo quella domanda di Federica “Qual è il tuo obiettivo?”, abbiamo iniziato un percorso. Siamo partite da un mese di coaching per personal brand in cui abbiamo, prima di tutto, trovato una risposta alla domanda sul mio obiettivo, e poi, ottimizzato il profilo affinché la risposta fosse chiara a tutti.”

Abbiamo quindi lavorato sulla sua identità perchè Jessica partiva da un profilo che si era posizionato nel modo sbagliato.

La svolta nel posizionamento

“Abbiamo fatto il mio primo piano editoriale, ogni post aveva un tema ed uno scopo. Nonostante fosse tutto pianificato mi sembrava tutto così naturale. Finalmente parlavo di me a trecentosessanta gradi. Finalmente iniziavo a costruire una community. Iniziavo a raccontarmi, iniziavo, per la prima volta, a portare il mondo dell’architettura sul mio profilo Instagram. Non l’avevo mai preso in considerazione “a chi vuoi che importi dell’architettura?” mi chiedevo. Eppure stavo escludendo una parte importante di me, di ciò che sono: un architetto.”

Fare un piano editoriale non significa snaturarsi o perdere spontaneità. Fare un piano editoriale aiuta “semplicemente” ad essere più costanti ed efficaci.

Se alla tua community non interessano gli argomenti che vuoi trattare, vuol dire che non ti sei rivolto al target giusto, per cui target e audience non coincidono.

Bisogna così fare un lavoro di riposizionamento.

“Abbiamo pensato ad una serie di rubriche, attività e progetti che hanno portato a una crescita organica nel mio profilo. Ho iniziato a raggiungere un “pubblico” diverso, abituando pian piano, chi già mi seguiva, al cambiamento. Alcuni credo di averli persi per strada ma chi è rimasto e, in particolare modo, chi è arrivato, lo ha fatto per una motivazione ben precisa. Sono interessati a me e ai miei contenuti. 

Pur avendo fatto la coaching ad Aprile, in accordo con Federica, ho tenuto “nascosta” per un po’ la nuova identità, fino a quando ho ricevuto l’esito dell’esame di stato, affinché potessi definirmi “Architetto”.

Grafico della crescita di @jessicalovivo da Aprile ad Oggi

I primi risultati importanti

Sono passata da 5.9K followers a 6.7K in sette mesi, crescendo di più di 300 follower solo a Novembre, mese in cui ho messo in pratica tutti i consigli ricevuti durante la coaching, momento in cui è avvenuto il cambiamento più evidente.

Grafico della crescita di @jessicalovivo di Novembre

Sono passata così da “@x_moonandback” a “@jessicalovivo – Architetto a spasso”. Inutile dirvi quale sia stata la risposta a quella famosa domanda. Adesso il mio obiettivo è ben chiaro ed è scritto proprio lì nel nome del mio account. Ciò che faccio è spiegato poi nella bio e nelle Stories in evidenza che abbiamo definito insieme.

Collaborare su Instagram? Sì può!

Ho apportato un cambiamento anche per quanto riguarda le collaborazioni, abbiamo impostato il Mediakit e la mail di presentazione per propormi alle aziende valorizzando il mio profilo ed esaltando i miei contenuti.

Prima, presa dalla frenesia, accettavo senza fare domande, le cose belle che mi venivano proposte. Adesso sono diventata più selettiva e, grazie a Federica, ho iniziato a chiedere un compenso economico per quelle collaborazioni che mi richiedono più tempo e impegno.”

Differenziarsi è fondamentale non solo per chiarire l’identità agli utenti che devono decidere se seguirci o meno ma anche dal punto di vista della conversione.

Capire i propri punti di forza e come mettere in rilievo la nostra unicità ci permette di attirare l’attenzione delle aziende e, soprattutto, di essere pronti a collaborare con brand e strutture, trasformando la propria passione per Instagram e la creazione dei contenuti in un vero e proprio lavoro.

Che siano collaborazioni scambio merce o retribuite, devono innanzitutto rispecchiare questa “nuova me” ed inserirsi, senza stonare, nel mio piano editoriale. Tali scelte mi permettono quindi di preservare la mia identità, consolidando la credibilità che ho per la mia community. 

Questo non vuol dire che ciò che avevo accettato prima, come un profumo, non mi piacesse o che non accetterò più proposte che non siano fortemente collegate alla mia nicchia ma darò, senza dubbio, un valore diverso alle cose che mi verranno proposte, cercando di presentarle in maniera più personale possibile e non come un semplice “spot pubblicitario”.

Prima nessuno sapeva cosa facessi, quale fosse il mio lavoro.

Oggi ciò che faccio è chiaro anche semplicemente aprendo il mio profilo.

Personalmente non vedo l’ora di continuare questo percorso, grazie ai consigli ricevuti, facendomi conoscere sempre più in questo ambito e perseguendo l’obiettivo di fare delle mie passioni un lavoro. 

Chissà, tra di voi potrebbe nascondersi il mio prossimo cliente.”

Se anche tu vuoi ottenere gli stessi risultati di Jessica, dai un’occhiata al mio servizio di Coaching Content Creator Level PRO.

Appuntamento in Central ParkBlogRacconti

Appuntamento in Central Park, Capitolo 6

Ponte di BrooklynFoto presa da Pinterest

Il mattino seguente non sento la sveglia, apro gli occhi di colpo e afferro il telefono in preda al panico.

L’orologio segna le 8:20 del mattino.

«Dannazione» esclamo, saltando giù dal letto e correndo in bagno a lavarmi viso e denti alla bell’e meglio.
Cerco di mettere un filo di trucco: un velo di correttore, mascara e un po’ di terra.

Appuntamento in Central ParkBlogRacconti

Appuntamento in Central Park, capitolo 5

New York Skyline

Tornata alla scrivania con un paio di occhi blu impressi nella mente, sento una vibrazione provenire dalla tasca del mio pantalone.

Prendo il cellulare e leggo l’anteprima del messaggio.

Volevo solo dirti che il tuo Andrea è il mio capo”

Sbarro gli occhi alla vista del messaggio di Emma e ripongo il telefono in borsa avviandomi verso l’ufficio del Sig. Davis.